Elezioni presidenziali/7. Pertini o del 'partito della fermezza' (1978)

Continuiamo la serie di ritratti del clima e delle trattative all’atto delle elezioni presidenziali della storia repubblicana più che dei presidenti stessi. Dopo De Nicola (1946), Einaudi (1948), Gronchi (1955), Segni (1962), Saragat (1964) e Leone (1971), tocca al socialista antifascista Sandro Pertini (1978). Sarà lui a far sentire, per la prima volta, il Quirinale […]

Read More →
Elezioni presidenziali/7. Pertini o del 'partito della fermezza' (1978)

Elezioni presidenziali/7. Pertini o del ‘partito della fermezza’ (1978) Continuiamo la serie di ritratti del clima e delle trattative all’atto delle elezioni presidenziali della storia repubblicana più che dei presidenti stessi. Dopo De Nicola (1946), Einaudi (1948), Gronchi (1955), Segni (1962), Saragat (1964) e Leone (1971), tocca al socialista antifascista Sandro Pertini (1978). Sarà lui a […]

Read More →
Elezioni presidenziali/4. Segni o del centrosinistra al 'rumor di sciabole' (1962)

Continua la serie sulle modalità di elezione dei diversi presidenti della Repubblica Italiana. Dopo De Nicola (1946), Einaudi (1948) e Gronchi (1955), è la volta di un democristiano conservatore, Antonio Segni (1962), che si dimetterà ben presto per un malore (1964). Nasce il primo centrosinistra, ma è molto fragile (1962). Il 1962 si apre con […]

Read More →
Elezioni presidenziali/3. Gronchi o della 'questione socialista' (1955)

Riprendiamo l’excursus sulle elezioni presidenziali della Repubblica Italiana. Dopo De Nicola (1946) ed Einaudi (1948), è il turno del dc di sinistra Giovanni Gronchi che viene eletto, anche con i voti delle sinistre (è la prima volta), nel 1955. Nascono le esternazioni. La ‘legge truffa’ e l’esaurirsi della formula del centrismo (1953-55). Dal 1948 al […]

Read More →